Tiramisù

Il tiramisù è uno di quei dolci che mette subito di buon umore tutti! Le sue origini sono piuttosto incerte. Una delle ipotesi più accreditata fa risalire la nascita del tiramisù tra gli anni ’60 e ’70 a Treviso, presso il ristorante Alle Beccherie. Il cuoco preparò per la titolare del locale, che aveva appena partorito il suo primogenito, un dolce energizzante che le permettesse di “tirarsi su” e conciliare l’allattamento del figlio con il lavoro nel ristorante. Per la sua ricetta si ispirò allo “sbatudin” (lo zabaione). Al classico composto di tuorlo d’uovo sbattuto con zucchero, comunemente usato nelle famiglie contadine venete, avrebbe aggiunto il mascarpone, creando un dolce più moderno.

Ingredienti

400g di mascarpone
4 uova
2 cucchiai di Rhum o di Brandy
130g di zucchero
300g di savoiardi
0.5l di caffè leggero + zucchero q.b.
q.b. di cacao amaro in polvere

Gli ingredienti non devono essere troppo freddi, consiglio quindi di togliere mascarpone e le uova 45 minuti prima dell’inizio della preparazione.

Procedimento

  • Dividete i tuorli dagli albumi. In una terrina montate a neve ferma con le fruste elettriche gli albumi e poi lasciateli da parte.
  • In una grande terrina montate con le stesse fruste (senza lavarle) i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto morbido e spumoso (il composto sarà pronto quando vedrete numerose bolle).
  • Unite quindi al composto appena formato il mascarpone. Amalgamate il tutto con le fruste, fino ad ottenere una crema omogenea e senza grumi. Unite il Rhum e mescolate ancora.
  • Alla crema ottenuta unite un po’ meno della metà degli albumi, amalgamate il composto con un cucchiaio con movimenti leggeri dal basso verso l’alto alto, al fine di non smontarlo, ma anzi renderlo ancora più spumoso. Mettete la crema a riposare in frigo coperta con la pellicola trasparente.
  • Versate in una grande ciotola il caffè (io utilizzo quello solubile), zuccheratelo a piacere (ma comunque non troppo) e lasciatelo intiepidire.
  • Togliete la crema dal frigo. Prendete una pirofila rettangolare e versate sul fondo un cucchiaio abbondate di crema.
  • Immergete i savoiardi uno alla volta nel caffè molto velocemente (fate attenzione a non inzupparli troppo altrimenti il tiramisù perderà di consistenza e saprà troppo di caffè) e disponeteli uno vicino all’altro nella pirofila, seguendo lo stesso ordine (tutti in verticale o tutti in orizzontale). Se necessario tagliate i savoiardi nella dimensione che vi serve prima di immergerli nel caffè.
  • Stendete sopra i biscotti uno strato di crema. Disponete sopra la crema un’altro strato di biscotti imbevuti nel caffè seguendo il verso opposto a quello scelto in precedenza. Coprite nuovamente con lo strato di crema e infine con un ultimo strato di biscotti. Versate tutta la crema che vi è rimasta sull’ultimo strato di biscotti, livellatela bene e copritela interamente con del cacao amaro in polvere utilizzando un colino.
  • Coprite il tiramisù con la pellicola di alluminio e lasciatelo riposare in frigo per almeno 3 ore prima di servirlo.

IMG_1134

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...